Cicer1Travel
Image default
Home » Coronavirus: le risposte alle domande più frequenti sul mondo dei viaggi
Consigli di Viaggio

Coronavirus: le risposte alle domande più frequenti sul mondo dei viaggi

Con l’emergenza derivata dalla pandemia del Coronavirus (Covid-19), il mondo è cambiato all’improvviso, così come cambierà il nostro modo di viaggiare.

Ci troviamo in un periodo strano, in cui stiamo rivalutando tutto ciò che davamo per scontato e che ora non lo è più.

In questo momento, chiunque avesse un viaggio prenotato o anche solo in programma ha dovuto cambiare drasticamente i suoi piani.

In molti abbiamo dovuto cambiare i nostri piani

Molti si sono visti cancellare voli e prenotazioni. Altri hanno deciso, guidati dal buon senso, che non era più il caso di viaggiare ed hanno cancellato spontaneamente le prenotazioni. Altri ancora si trovano in sospeso in situazioni ambigue e non sanno cosa fare.

Tutti però hanno in comune qualcosa: centinaia di domande e dubbi su come muoversi in una situazione del tutto nuova ed inaspettata.

Ecco perché abbiamo deciso di rispondere ad alcune delle domande più frequenti che ci sono state fatte.

- La compagnia aerea ha cancellato il mio volo, cosa posso fare?

Questo dipende dalla compagnia aerea che dovrebbe inviarti un’email di cancellazione con le varie opzioni e le istruzioni da seguire. Solitamente puoi scegliere tra queste 3 opzioni:

1. Modificare la data senza costi aggiuntivi.

In tal caso non dovrai pagare i costi di modifica, tuttavia se il prezzo è superiore dovrai pagare la differenza di prezzo. Se invece il prezzo è inferiore non verrai rimborsato della differenza.

2. Ottenere un voucher per un viaggio futuro.

Con questa opzione puoi decidere la data in un secondo momento ed utilizzare l’importo per un futuro volo da prenotare entro una determinata scadenza.

3. Richiedere il rimborso totale.

Questa è solitamente l’opzione preferita da tutti, vista l’incertezza attuale nel sapere quando si potrà viaggiare senza problemi.

Se non trovi l’email che ti è stata inviata, puoi sempre controllare sul sito ufficiale della compagnia o contattare il servizio clienti.

- Non mi sento sicuro a viaggiare. Che opzioni ho se voglio cancellare un volo futuro?

Generalmente, per le cancellazioni volontarie dei voli non sono previsti rimborsi dalle compagnie aeree o dall’agenzia con cui hai prenotato. Anche se queste sono dovute al Coronavirus.

Quello che consigliamo, anche dopo aver parlato direttamente con più compagnie aeree, è di attendere un messaggio di cancellazione del volo da parte di queste. In questo modo potrai richiedere un rimborso che non potrà esserti negato.

Un’alternativa offerta da molte compagnie aeree è quella di spostare la data del viaggio senza applicare i costi di modifica, oppure di richiedere il rimborso almeno delle tasse aeroportuali.

E se nessuna di queste opzioni mi piace?

Se queste opzioni non ti piacciono puoi comunque fare un tentativo di richiesta rimborso tramite questo modulo. Oppure attendere fino a poco prima della data di partenza il messaggio di cancellazione della compagnia aerea.

regala un viaggio - aereo in partenza - aeroporto al tramonto - viaggio regalo

- Cosa posso fare se la prenotazione del mio hotel viene cancellata?

Durante questa situazione di emergenza per il Coronavirus, molti hotel hanno chiuso e di conseguenza cancellato le prenotazioni.

Normalmente, in caso di cancellazione per cause di forza maggiore, l’albergatore ha l’obbligo di risarcire, anche sotto forma di voucher, chi ha prenotato un soggiorno nelle aree interessate dall’emergenza, in questo caso il contagio del Coronavirus.

Le politiche di cancellazione, tuttavia, variano a seconda della struttura e della destinazione scelta.

C’è quindi da informarsi bene sulla situazione del contagio nell’area prenotata nel momento in cui il viaggio avrebbe dovuto avere luogo.

Se non si fa menzione ad un’epidemia o se il viaggio è in una data in cui ancora non si sa esattamente come sarà la situazione ma decidi lo stesso di cancellare, in tal caso è possibile che la prenotazione non venga rimborsata.

Ci si aspetta generalmente una maggiore flessibilità.

In ogni caso, se hai prenotato un alloggio con la tariffa non rimborsabile, è sempre possibile contattare direttamente la struttura o l’agenzia online (ad esempio Booking) per richiedere il rimborso vista l’attuale situazione di incertezza.

Spesso in situazioni come queste si tende ad avere una maggiore flessibilità. Non è detto che tu lo ottenga ma tentar non nuoce!

Ad esempio, per chi ha prenotato tramite Airbnb, attualmente vige la regola che le prenotazioni effettuale entro il 14 marzo 2020, con check-in fino al 31 maggio, possono essere rimborsate o tramutate in voucher. Per le date successive si applica la politica di cancellazione dell’host.

- Che faccio se il volo è stato cancellato a causa del Coronavirus ma l'hotel no?

Se l’hotel non ha cancellato la tua prenotazione non rimborsabile ma non puoi partire perché il volo è stato annullato, puoi contattare direttamente la struttura o l’agenzia tramite cui hai prenotato.

Una volta spiegata la situazione e mostrata una prova dell’annullamento del volo, è possibile che venga fatta un’eccezione. In questi casi, si tende per lo più (ma non sempre) a venire incontro al cliente concedendo un rimborso o un voucher per una prenotazione futura, anche se ciò non è garantito.

Per questo motivo, per evitare situazioni spiacevoli, si consiglia al momento di prenotare sempre tariffe flessibili, con cancellazione gratuita fino a poco prima della data di partenza. Non sappiamo bene ancora cosa succederà nei prossimi mesi e, se vogliamo prenotare un viaggio, conviene farlo pagando poco di più ma avendo la possibilità di cancellare gratuitamente.

partenze - coronavirus - viaggiare ai tempi del coronavirus

- Sto provando a contattare il servizio clienti ma non ottengo risposta. Come devo fare?

I call center in questo momento sono sommersi di telefonate e lavoro, molto più del solito. Per questo è possibile che anche i tempi di risposta si prolunghino significativamente.

La maggior parte delle compagnie e siti di viaggio stanno pubblicando informazioni ed istruzioni su come comportarsi durante l’emergenza del Coronavirus, in modo da poter gestire parte delle richieste direttamente dalla propria area riservata.

Quello che viene solitamente consigliato è di chiamare le linee di supporto solo in casi di emergenza e se il viaggio è imminente. In questo modo si cerca di non caricare ulteriormente i call center, già oberati di lavoro, prolungando ancora di più i tempi di risposta.

- L'assicurazione di viaggio copre l'emergenza Covid-19?

L’emergenza legata al Coronavirus ha portato ad una pandemia, ed in quanto tale è esplicitamente esclusa dalle coperture assicurative di viaggio standard. Conviene comunque verificare bene le politiche di ogni singolo assicuratore.

- Quando e dove potrò viaggiare?

Questa è proprio una bella domanda cui vorremmo dare una risposta chiara e inequivocabile, ma purtroppo al momento non si può ancora rispondere con precisione.

Ogni Paese ha affrontato l’emergenza in modo diverso, prendendo ognuno la propria posizione su questo tema.

Al momento la maggior parte delle compagnie aeree sta percorrendo rotte limitate e solo in particolari circostanze. Quello che è certo, è che riprenderanno per primi i viaggi in territorio nazionale, mentre per quelli internazionali ci sarà da attendere un po’ di più.

Sarebbe bello poter iniziare presto a viaggiare per l’Italia e riscoprirne le innumerevoli bellezze, anche per far ripartire un settore, quello turistico, in crisi profonda.

Dal 3 giugno gli europei potranno venire in Italia

Recentemente è stato annunciato che dal 3 giugno riapriranno le frontiere italiane a tutti gli europei, senza l’obbligo dei 14 giorni di quarantena e senza autocertificazione. Questa misura ha lo scopo di far ricominciare il flusso turistico in previsione dell’estate.

Ovviamente qualcosa potrebbe ancora cambiare, visto che ancora non abbiamo debellato il contagio e non sappiamo cosa accadrà esattamente nei prossimi mesi. Tuttavia all’orizzonte si intravede una certa apertura e questo non può che far bene al nostro umore. Consigliamo a questo proposito di tenersi aggiornati sul sito Viaggiare Sicuri, o su IATA (International  Air Travel Association).

Con Ryanair potrai viaggiare a partire dal 1 luglio

Ogni compagnia aerea reagirà diversamente. Sappiamo al momento che, ad esempio, Ryanair ripristinerà l’80% delle sue rotte aeree a partire dal 1 luglio, in modo da aiutare a riavviare l’industria turistica europea. Il tutto ovviamente accompagnato da una serie di misure sanitarie volte a limitare la diffusione del Coronavirus.

Tra queste misure ci sarà l’utilizzo della mascherina, il check-in online, un numero ridotto di bagagli registrati, il salvataggio della carta d’imbarco sullo smartphone ed il controllo della temperatura entrando in aeroporto.

Tutto questo sarà ovviamente possibile solo se l’emergenza Coronavirus venga contenuta ed i governi europei permettano di viaggiare.

- Potrò partire nel prossimo autunno?

E’ una scelta personale, nessuno può sapere esattamente cosa accadrà da qui al prossimo autunno. Tuttavia potrebbe essere una scelta intelligente per approfittare di offerte e sconti proposti dalle varie compagnie e hotel.

Anche perché non sappiamo in futuro quanto ci costerà prenotare un volo, visto che probabilmente i prezzi potranno salire. Come mai? Beh chiaramente le compagnie aeree, dovendo ridurre notevolmente i posti sui voli, dovranno trovare un modo per non andare in perdita. Ma questa è solo una previsione e non sappiamo ancora bene come si muoveranno.

E se prenoto e poi mi cancellano il viaggio?

Probabilmente non avrai problemi a viaggiare in Italia (sempre se la situazione non degenera di nuovo). Ma se nel peggiore dei casi il tuo viaggio, che sia in Italia o all’estero, dovesse essere cancellato a causa del Coronavirus, avresti comunque diritto a richiedere una modifica o un rimborso, secondo quanto già spiegato sopra.

Inoltre non dobbiamo dimenticare che avere un viaggio prenotato può essere terapeutico. In questo modo possiamo guardare il futuro sotto una luce migliore!

- In che modo cambierà il nostro modo di viaggiare?

Innanzitutto cambierà la nostra percezione del viaggio. Sicuramente apprezzeremo maggiormente la libertà di viaggiare, percependola come un dono prezioso. Ma soprattutto cambieranno le norme ed abitudini.

Ci stiamo ormai abituando al distanziamento sociale, ad indossare le mascherine, alle quarantene, ai mezzi di trasporto disinfettati e con capacità ridotta, a disinfettarci le mani ogni volta che tocchiamo qualcosa…

Tutto questo molto probabilmente non cambierà nel prossimo futuro.

Bisogna armarsi di pazienza, responsabilità e prudenza rispettando alcune regole basilari.

Come già accennato, è possibile che i prezzi dei voli presto saliranno. Ciò per permettere alle compagnie aeree di compensare alla ridotta capacità dei voli. Anche in questo ambito ci saranno notevoli cambiamenti e si stanno valutando diverse soluzioni.

- Che succede se ho prenotato un viaggio tramite voi?

Se hai prenotato un viaggio avvalendoti della nostra consulenza, avrai pagato dei costi di servizio in cui è inclusa l’assistenza prima, durante e dopo il viaggio. Per questo motivo siamo felici di aiutarti a gestire le tue prenotazioni, a richiedere le cancellazioni o le modifiche e, dove necessario, a contattare i servizi clienti per ricevere assistenza.

Per quanto riguarda i costi di servizio non rimborsabili, in questo caso eccezionale potrai utilizzarli come voucher per una futura prenotazione con noi!

Anche se non hai prenotato insieme a noi, hai la possibilità di richiedere una consulenza ed un aiuto a gestire prenotazioni esistenti. Scopri di più contattandoci!

Speriamo di aver risposto ad alcune delle vostre domande.

Se ne hai altre puoi contattarci o scrivere nei commenti, cercheremo di risponderti nel miglior modo possibile.

Queste informazioni relative al Coronavirus sono aggiornate al 17 maggio 2020 e sono corrette al momento della pubblicazione. Ma in quanto le cose evolvono e si modificano rapidamente, conviene anche controllare gli aggiornamenti sui siti ufficiali. Primo fra tutti, il già citato Viaggiare sicuri.

Nel frattempo, prepariamoci a ripartire, ma responsabilmente!

0 0 vote
Article Rating

Related posts

Esperienze emozionanti da provare

Francesca

Ventotene: piccola perla del Tirreno

Francesco Palma

Filippine: cosa fare e quando andare

cicer1travel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x