Cicer1Travel
Image default
Home » Ventotene: piccola perla del Tirreno
Consigli di Viaggio Italia Mare & isole Sud Italia

Ventotene: piccola perla del Tirreno

L’isola di Ventotene, una delle più belle e incontaminate dell’arcipelago ponziano, è una piccola perla nel mar Tirreno, tra Lazio e Campania, relativamente vicina alla costa e allo stesso tempo distante da tutto e da tutti. Un autentico rifugio dove ricaricare batterie e motivazioni, ma anche un bellissimo posto di mare, con spiagge da sogno e attrazioni culturali di assoluto rispetto. Scopri tutto ciò che devi sapere per organizzare al meglio le tue vacanze a Ventotene.

 

Dove si trova?

Ventotene, isola grande meno di 2 kmq, si trova esattamente a metà strada tra le isola di Ponza e di Ischia: dista infatti 20 miglia marine dai porti di Ponza e di Forio. Amministrativamente fa parte delle Ponziane ed è in provincia di Latina, geograficamente invece rientra tra le isole Flegree, come Ischia, Procida e Vivara.

 

Porto di Ventotene con faro, piccola isola in Italia, Lazio, perla del tirreno
Porto di Ventotene

Come arrivare

Per giungere sull'isola di Ventotene, ci sono quattro soluzioni.

Il porto di Ventotene infatti ha collegamenti regolari, via traghetto e aliscafo, con i porti di Formia e di Terracina nel Lazio e con quelli di Napoli e Ischia in Campania. Inoltre, è attivo anche un servizio giornaliero di corse tra l’isola di Ponza e Ventotene. Partendo da Formia con l’aliscafo, puoi arrivare da Roma a Ventotene in poco più di due ore. L’aliscafo Napoli-Ventotene, invece, impiega un’ora e 50 minuti.

 

Per raggiungere Ventotene, cerca i traghetti cliccando qui sotto:

Traghetti

Dormire a Ventotene

A Ventotene il turismo di massa non esiste. Dimentica il caos di Ischia in certi periodi dell’anno, l’affollamento in piazzetta di Capri o la caciara estiva a Ponza. Questa è un’isola rimasta a misura d’uomo: chi ha imparato a conoscerla, non riuscirà più a separarsene. Nell’isola ci sono alcuni alberghetti a due e a tre stelle, oltre a varie case vacanza a prezzi economici.

Segnaliamo ad esempio l’Hotel Isolabella, una struttura a conduzione familiare a pochi passi dal mare.

Hotel isolabella ventotene - terrazzo con vista mare
Hotel Isolabella - vista dal balcone su Ventotene

Un po' di storia

Conosciuta e amata sin dai tempi dei Romani, Ventotene contiene numerose tracce del periodo classico. È famosa per essere stata il luogo dove furono spedite in esilio – e in qualche caso alla morte – figlie, nipoti e mogli ripudiate di imperatori: Giulia, figlia di Augusto; Agrippina, nipote di Tiberio; Ottavia, moglie di Nerone. Nel XVIII secolo l’isola fu ripopolata per volere di Ferdinando IV di Borbone, che vi spedì coloni provenienti da Ischia e Torre del Greco.

Durante il fascismo la vicina Santo Stefano e Ventotene furono utilizzate come luogo di confino. Proprio qui, nel 1941, Sandro Pertini e altri confinati illustri hanno redatto il Manifesto di Ventotene, documento che teorizzava già allora il sogno degli Stati Uniti d’Europa.

Cosa vedere

Tra le bellezze culturali dell’isola spicca il porto romano, perfetto esempio di architettura classica con bacino scavato nel tufo e le botti originali che tenevano ferme all’ancora le navi romane. Le plurimillenarie cisterne per la raccolta dell’acqua, coperte da graffiti. La maestosa Villa Giulia, residenza augustea con terme, colonne e arredi antichi. E la peschiera romana, una serie di vasche dove veniva mescolata l’acqua salata e quella dolce per l’allevamento di pesci.

villa giulia ventotene - sito archeologico - ventotene piccola perla del tirreno
Villa Giulia a Ventotene

Spiagge e mare

Nonostante le piccole dimensioni (quasi 2 km quadrati), Ventotene offre molte spiagge e calette riparate, affacciate su acque cristalline.

Molte di queste cale rientrano infatti nell’Area Marina Protetta, e per questo sono pulite e permettono di fare il bagno in tutta tranquillità e sicurezza. Molte cale si raggiungono soltanto via mare grazie alle barche taxi, mentre tra le spiagge che si possono raggiungere a piedi dal centro (Piazza del Castello) troviamo Cala Nave, Cala Rossano, Parata Grande e Parata della Postina.

Cala Nave è la spiaggia più frequentata dell’isola. Si tratta di un lido sabbioso protetto da costoni di tufo che formano una baia naturale di rara bellezza. È una spiaggia libera ma si possono noleggiare ombrelloni e lettini e si raggiunge a piedi comodamente. Cala Rossano è una spiaggia piccola, sabbiosa e riparata che si raggiunge a piedi dal porto, perfetta per una giornata di mare senza spostarsi troppo. Parata Grande, invece, si trova poco lontano dal centro e ci si arriva con una serie di scalini scavati nel tufo. La spiaggia è sabbiosa e troverete anche lettini e ombrelloni, affacciati su acque verdi punteggiate da scogli. Un’altra spiaggia molto suggestiva di Ventotene è la Parata della Postina: una piccola baia sassosa dominata da un masso che forma due archi naturali. Vale la pena addentrarsi negli archi per ammirare il paesaggio subacqueo e per ascoltare il suono del mare.

 

Cala Nave ventotene - piccola perla nel tirreno - mare -seaview
Cala Nave - Ventotene

Cosa mangiare

Ventotene è una terra di mare e di ortaggi: dalla fusione dei prodotti della terra con il pescato del giorno nascono piatti unici, che si possono assaggiare soltanto qui.

L’amore e la caparbia dei ventotenesi ha di recente permesso la nascita di una nuova idea di cucina del territorio. Essa fonde specialità come le lenticchie di Ventotene e le cipolle rosa con ricette innovative e sorprendenti. Tra i primi piatti tipici troviamo il connubio ideale tra mare e terra, con gli gnocchi di mare di Ventotene: gnocchi fatti in casa con pomodoro pachino, ricotta romana e peperoncino, pezzetti di polpo e gamberi dai riflessi violacei pescati al largo dell’isola. Non può mancare inoltre la zuppa di lenticchie di Ventotene, che insieme a quelle di Castelluccio sono la varietà più pregiata d’Italia.

Il pesce fresco è protagonista dei secondi piatti. Nei ristoranti e nelle trattorie, infatti, il menu è raramente fisso perché i piatti si decidono sempre in base a ciò che offre il mare. Da non perdere i calamari ripieni e la murena in scapece con le cipolle rosa, e per i vegetariani la cianfotta, un secondo di verdure che variano a seconda della stagione (patate, piselli, fave, carciofi). Accompagnano i pasti i vini locali, che nascono dalle vigne arrampicate sulle parti interne dell’isola. Tra questi Dragonara, Moscato, Biancolella.

 

gnocchi con le vongole - tipico piatto di ventotene - gnocchi di mare
Gnocchi di mare di Ventotene

Se vuoi organizzare un viaggio sull'isola di Ventotene, contattaci e richiedi un preventivo gratuito.

Contattaci
0 0 vote
Article Rating

Related posts

Dubrovnik in barca con Filovent

Francesca

Viaggio on the road a Bratislava: piccola capitale dell’Europa dell’Est con tanto da scoprire

Francesca

Castelmezzano: uno dei borghi più belli d’Italia tra storia, leggenda e natura

Francesca
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x