Cicer1Travel
Image default
Home » Sicilia: cosa fare e quando andare
Consigli di Viaggio Italia Sicilia Sud Italia

Sicilia: cosa fare e quando andare

Intraprendere un viaggio in Sicilia vuol dire lasciarsi travolgere da mille sapori, odori, rumori e sensazioni.

E’ la più grande regione italiana nonché la maggiore isola del Mediterraneo, circondata da tre mari: il Tirreno, lo Ionio ed il Mediterraneo. La Sicilia arriva quasi a toccare le sponde dell’Africa ed alcune località della provincia di Ragusa e Siracusa sono più a sud di Tunisi.

Questa perla del Mediterraneo tutta da scoprire offre una serie di itinerari di tutti i generi: balneare, archeologico-culturale, naturalistico e paesaggistico, enogastronomico e così via. Ce n’è insomma per tutti i gusti. Anche per chi vuole soltanto godersi un po’ di relax sulle sue bellissime spiagge, di cui c’è l’imbarazzo della scelta.

Una storia travagliata

Quella che oggi conosciamo come Sicilia è il risultato di secoli di dominazioni, a causa della sua posizione strategica. Ricordiamo ad esempio i Greci, cui si deve la fondazioni di alcune importanti città e la cui eredità è ancora presente nei vari siti archeologici. L’isola è passata poi, tra gli altri, sotto il dominio dei Fenici, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni, Svevi, Spagnoli e Borboni. Ognuno di questi popoli ha contribuito fortemente ad arricchire il patrimonio culturale, storico ed artistico di quest’isola multiculturale.

Un’isola circondata da altre isole

L’isola principale è circondata da altre isole più piccole, tutte con fantastici paesaggi naturali ed ognuna di esse con le sue caratteristiche particolari. Basta pensare ad esempio al gruppo delle isole Eolie, Egadi e Pelagie (Lampedusa e Linosa) oppure a Pantelleria, Ustica. Sul territorio siciliano si trovano due vulcani attivi, tra cui il più grande d’Europa, l’Etna (l’altro è lo Stromboli). L’Etna, che fortunatamente non è un vulcano di tipo esplosivo, ha formato nel tempo dei paesaggi unici al mondo grazie alle sue eruzioni.

Viaggio in Sicilia: cosa fare

Come sempre costruiamo il tuo viaggio in base alle tue preferenze, esigenze e budget.

Quindi possiamo anche creare una combinazione di località e tour diversi o aggiungere altre regioni.

In base a come potrai raggiungere la Sicilia, i nostri tour iniziano per lo più dalle città con più collegamenti, porti o aeroporti: Palermo, Catania e Messina.

Possiamo dividere il territorio in 3 grandi zone principali:

  • Occidentale: è delimitata dalla provincia di Palermo, Trapani ed Agrigento e comprende le isole Egadi, di fronte Trapani, le Pelagie, a largo di Agrigento, Ustica, a largo di Palermo e Pantelleria, quasi a toccare la Tunisia. A Torre di Ligny si può vedere il punto in cui il Mar Tirreno incontra il Mare di Sicilia.
  • Nordorientale: è costituita dalla provincia di Catania, di Messina e di Enna, oltre che dal territorio dell’Etna e dalle isole Eolie a largo di Messina (precisamente di fronte a Milazzo).
  • Sudorientale: si estende infine nel Ragusano e nel Siracusano e comprende Portopalo di Capo Passero, da dove si vede chiaramente il punto di incontro tra il Mediterraneo e lo Jonio.

A seconda del numero di giorni a disposizione, ci si può concentrare solo su una o due di queste zone o creare un tour che le inglobi tutte e tre.

Ognuna di esse ha un’offerta paesaggistica, artistica, culturale e gastronomica fantastica ed in ogni caso non potrai restare deluso.

Cerca voli per la Sicilia
Cerca traghetti per la Sicilia
Noleggia un auto per girare la Sicilia

Ecco alcune cose che puoi fare durante il tuo viaggio in Sicilia:

  • goderti il mare su spiagge paradisiache
  • fare tour enogastronomici e del cibo di strada, provando prelibatezze uniche
  • visitare antichi parchi archeologici, tra cui quello più grande d’Europa (Selinunte)
  • fare tour tra bellissime isole
  • ammirare paesaggi unici al mondo
  • fare escursioni e trekking nella natura
  • scoprire le bellezze del parco dell’Etna
  • osservare il punto in cui si incontrano due mari
  • fermarti a guardare chiese ed edifici dove gli stili architettonici di diverse culture si intrecciano

Queste sono solo alcune delle tante esperienze che potrai fare in questa bellissima isola del Mediterraneo.

La Sicilia è anche la regione italiana con più province, ne include infatti ben nove.

Palermo

Palermo è il capoluogo di regione situato sulla costa nord-occidentale nonché il principale centro urbano dell’isola. La città vanta una storia plurimillenaria e ha avuto un ruolo importante per le vicende del Mediterraneo e dell’Europa.

cattedrale di palermo sicilia - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Cattedrale di Palermo

Agrigento

Agrigento, sulla costa sud, è nota come città dei templi essendo sede della nota Valle dei Templi, dal 1997 patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. La sua provincia vanta anche una spiaggia unica nel suo genere: Scala dei Turchi.

valle dei templi agrigento sicilia - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Valle dei Templi - Agrigento

Trapani

Trapani, sulla punta occidentale della Sicilia, è conosciuta come “Città del Sale e della Vela” ed ha sviluppato un fiorente commercio nell’industrie del sale grazie alle sue famose saline. E’ il punto d’accesso per le isole Egadi, Pantelleria e per Erice, oltre che per i fantastici paesaggi naturalistici del suo territorio.

Si tratta di una delle nostre province preferite, una tappa da inserire assolutamente in un viaggio in Sicilia.
saline di paceco con mulini a vento - trapani sicilia - viaggio in sicilia: cosa fare e quando andare
Saline di Paceco - Trapani

Messina

Messina, situata nell’angolo nord-orientale dell’isola, costituisce il punto più vicino all’Italia peninsulare dalla quale è separata dallo stretto di Messina. Tra le mete turistiche più note, il suo territorio vanta Taormina e le isole Eolie.

vista panoramica taormina - provincia di messina - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Taormina - vista panoramica

Catania

Catania è un movimentato centro economico e città universitaria sulla costa orientale della Sicilia, che costituisce il principale punto d’accesso al vulcano dell’Etna.

parco dell'etna catania - viaggio in sicilia - cosa fare e quando andare
Parco dell'Etna

Siracusa

Siracusa, sul lato sud-orientale, ha un suggestivo centro storico per lo più concentrato sull’isola di Ortigia ed è conosciuta come la città di Archimede. E’ famosa per il suo teatro greco ed è un importante punto di riferimento commerciale grazie al porto di Augusta. Degno di nota è poi il Parco archeologico della Neapolis, un’area naturale ricca di reperti archeologici. Da non perdere durante il tuo viaggio in Sicilia!

teatro greco neapolis siracusa - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Teatro Greco - Siracusa

Ragusa

Ragusa condivide con Siracusa la punta sud-orientale della Sicilia e vanta tra le mete turistiche Modica, Ragusa Ibla e Pozzallo (ed anche la maggior parte delle ambientazioni de Il commissario Montalbano).

città di ragusa sicilia - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Città di Ragusa

Caltanissetta

Caltanissetta, la cui provincia affaccia solo in minima parte sul mare, include la città di Gela, un’importante antica città greca e centro archelogico.

cattedrale santa maria la nova caltanissetta - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Cattedrale di Santa Maria la Nova - Caltanissetta

Enna

Enna è l’unica provincia siciliana con nessuno sbocco sul mare ed è nota per essere il capoluogo di provincia più alto d’Europa.  Tra i principali luoghi d’interesse della provincia troviamo Piazza Armerina con i suoi bellissimi mosaici.

mosaici di piazza armerina villa romana del casale - viaggio in sicilia cosa fare e quando andare
Mosaici nella Villa romana del casale - Piazza Armerina

Viaggio in Sicilia: clima e quando andare

Ogni periodo dell’anno è buono per un viaggio in Sicilia, la quale presenta un clima tipicamente mediterraneo, con lunghe estati calde e secche ed inverni brevi e per lo più miti. In particolare sulle coste meridionali, il clima risente dell’influsso delle correnti africane e le estati sono spesso torride. Nelle zone interne, e soprattutto sui rilievi, le temperature scendono notevolmente ed in alcune zone la neve cade abbondantemente, ad esempio sull’Etna, le Madonie ed i Nebrodi.

Il periodo migliore per godere delle bellezze dell’isola resta comunque tra aprile ed ottobre.

Durante estate piove molto poco, infatti la siccità è spesso un problema che affligge questa terra nel corso dei mesi più caldi. In questi periodi, infatti, le temperature possono superare facilmente anche i 40°C, in particolare nella zona meridionale dell’isola. Durante l’inverno, in compenso, in particolare tra ottobre e febbraio, le piogge possono essere abbondanti fino a far straripare i fiumi in piena.

Dal deserto nordafricano arriva inoltre lo scirocco, il vento caldo e sabbioso che può portare umidità e di conseguenza abbondanti piogge.

Se il tuo viaggio in Sicilia si svolge in estate, ti consigliamo di munirti di tanta acqua e cappellino parasole per visitare i parchi archeologici e le città.

Richiedi un preventivo gratuito e per creare insieme il tuo Viaggio su misura in Sicilia.

Adatteremo i tour, gli hotel, le escursioni ed i trasferimenti in base alle date, budget, alle tue preferenze e caratteristiche varie.
Contattaci
0 0 vote
Article Rating

Related posts

Mercatini di Natale a Budapest

Francesca

Oktoberfest di Monaco di Baviera 2019: date e programma

Francesca

Il lago di Vagli nasconde un paese fantasma

cicer1travel
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x