Cicer1Travel
Image default
Home » Stati Uniti: cosa fare e quando andare
Consigli di Viaggio Stati Uniti

Stati Uniti: cosa fare e quando andare

Gli Stati Uniti sono una meta che esercita sempre un fascino irresistibile ed è un importantissimo polo del turismo mondiale.

Durante il tuo viaggio negli Stati Uniti potrai avventurarti on the road e guidare da costa a costa percorrendo la Route 66, attraversando alcuni dei parchi nazionali più belli al mondo. Vedrai così dei luoghi unici sulla terra per la loro grandiosità e particolarità, come il Grand Canyon, l’Antelope Canyon, il parco dello Yosemite e la Death Valley, tanto per citarne alcuni.

Attraverserai inoltre praterie e vecchi villaggi in stile “Far West”. Resterai affascinato dalla bellezza delle grandi metropoli come New York, Miami, Los Angeles, San Francisco, Las Vegas e così via, probabilmente riconoscendo le ambientazioni dei film e serie TV preferiti.

Gli Stati Uniti non sono soltanto la nazione che vediamo in televisione, sono bensì un Paese sconfinato e diversificato per via delle enormi distanze geografiche.

Qui infatti vivono popolazioni con culture diverse, inoltre le differenze si manifestano anche dal punto di vista geografico e climatico. E’ proprio questo che conferisce agli States un fascino unico.

 

 

bryce canyon - viaggio negli usa
Bryce Canyon - Utah
times square new york - viaggio negli stati uniti - journey to the usa
Times Square - New York

Viaggio negli Stati Uniti: cosa fare

Come sempre costruiamo il tuo viaggio negli Stati Uniti in base alle tue preferenze, esigenze e budget. Quindi possiamo anche creare una combinazione di varie zone e altri Paesi.

Questa enorme Nazione si estende dall’Oceano Atlantico al Pacifico, prendendo in larghezza l’intero continente americano.

Per il tuo viaggio negli Stati Uniti dovrai pertanto decidere quali zone privilegiare, in quanto è praticamente impossibile che tu possa visitare l’intero Paese in un solo viaggio.

Generalmente, in base anche al numero di giorni a tua disposizione, ci si può concentrare principalmente su un’area, anche se molto vasta, per poi eventualmente tornare e visitarne altre.

Un esempio classico è il tour delle grandi città della costa orientale, fattibile sia in auto che con i mezzi di trasporto (anche se l’auto è sempre il mezzo migliore per visitare gli States). In questo tour potrai vedere città come New York, Washington, Philadelphia, Baltimora, Boston e magari fare un salto nel favoloso Vermont. Oppure puoi scendere più a Sud per visitare ad esempio Jacksonville, Atlanta, New Orleans, Orlando Miami e magari concludere in bellezza presso le Florida Keys.

Puoi invece noleggiare un’auto per fare il coast to coast, esplorando il cuore degli Stati Uniti e l’occidente. In questo tour, oltre alle grandi città come Las Vegas, San Francisco, Seattle, San Diego e Los Angeles, vedrai una moltitudine di parchi nazionali fantastici, che si mostreranno in tutta la loro magnificenza e ti lasceranno a bocca aperta.

Ovviamente il tuo viaggio negli Stati Uniti può includere tantissimi altri posti incantevoli.

 

 

Cerca voli per gli Stati Uniti
Noleggia un auto per girare gli Stati Uniti

Possiamo suddividere gli Stati Uniti in regioni diverse.

Comprende gli stati del Connecticut, Maine, Massachusetts, New Hampshire, Rhode Island, Vermont. Questa regione, che presenta un clima continentale, non è molto estesa e si può visitare tutta nell’arco di una settimana.

Di questa regione fanno parte Delaware, Maryland, New Jersey, New York, Pennsylvania ed essa presenta una grande densità abitativa, includendo alcune delle città più grandi ed importanti del Paese come New York e Washington D. C.

Qui troviamo Alabama, Georgia, Mississippi, Carolina del Sud, Carolina del Nord, Tennessee, Louisiana e Florida. Quest’ultima ospita bellissime spiagge, mega resort e l’enorme Disney World di Orlando. Questa regione presenta un clima subtropicale ed ha una forte tradizione musicale, essendo la patria del jazz e del blues (basta pensare a New Orleans)

Comprende Illinois, Indiana, Iowa, Michigan, Minnesota, Missouri, Ohio e Wisconsin ed è una terra molto varia, piena di grandi foreste e fattorie che affiancano grossi centri industriali.

Si può considerare una regione a sé per fattori storici e geografici, è infatti il secondo stato degli USA per estensione (dopo l’Alaska). Questa regione ha una grande tradizione gastronomica e presenta una grande varietà di paesaggi naturali.

Qui troviamo il North Dakota, Dakota del Sud, Nebraska, Kansas, Oklahoma. Questa regione è coperta in buona parte dalla prateria nordamericana ed il suo territorio presenta una serie di praterie, steppe ed altipiani.

La regione comprende Colorado, Idaho, Montana, Wyoming ed è formata da una delle più vaste catene montuose del mondo. Le erosioni formatesi dai venti, insieme ai numerosi picchi innevati, creano diverse opportunità di svago: qui si possono infatti sia praticare gli sport invernali che risalire i fiumi in canoa e praticare escursioni sulle montagne.

Sono indicativamente gli stati ad ovest del fiume Mississippi e comprende, tra gli altri, Nuovo Messico, Colorado, Arizona, Utah, Nevada e California, che può anche essere considerata un’area a parte. Questa regione, profondamente influenzata dalle tradizioni e dagli usi ispanici, è scarsamente popolata e presenta molte aree desertiche. Qui troverai incredibili attrazioni naturali.

In questo stato c’è una vasta offerta turistica. Qui infatti troviamo città uniche come San Francisco e Los Angeles, fantastici parchi naturali, come la Death Valley e il parco dello Yosemite, oltre a centri di sport invernali e famose località balneari.

Questa regione include lo stato di Washington e dell’Oregon ed offre sia natura incontaminata che città moderne.

E’ lo stato più esteso degli USA ed è una regione montuosa dalla natura incontaminata, attraversata dal circolo polare artico.

Si tratta di un arcipelago di origine vulcanica nel Pacifico tropicale. Il clima piacevole, la grande offerta di bellissime spiagge e di bei paesaggi la rendono una destinazione turistica molto popolare.

 

Viaggio negli Stati Uniti: Clima e quando andare

Il clima degli Stati Uniti è per lo più temperato ma con alcune grosse eccezioni, in quanto essi coprono un territorio molto ampio.

In generale, il periodo migliore per un viaggio negli Stati Uniti è quello primaverile, ma anche in estate se si escludono alcune zone del sud dove piove più frequentemente.

Possiamo individuare 5 zone climatiche principali.

 

La costa pacifica

La zona costiera del Pacifico è caratterizzata verso nord da inverni freschi, con temperature che possono talvolta toccare lo zero, ed estati fresche ed umide. Le piogge cadono durante tutto l’arco dell’anno ma sono più frequenti nel periodo che va da novembre a febbraio. Scendendo più verso Sud, in California, le temperature diventano sempre più miti: a San Francisco piove poco d’estate, mentre nella zona di Los Angeles il clima è bello tutto l’anno, le piogge sono scarse e cadono in genere solo tra novembre e marzo.

 
viaggio negli stati uniti - united states - tram san francisco california
San Francisco - California

Zona sud-occidentale

La zona sud-ovest è quella dei deserti che arrivano fino al New Mexico ed è caratterizzata da un clima dal caldo intenso, con temperature molto alte in estate che toccano spesso i 40°C. Gli inverni sono miti anche se con grossi sbalzi termici: circa 15°-18°C di giorno e temperature che si avvicinano allo zero di notte. Le piogge sono più frequenti nella zona di Tucson, dove si presentano per lo più sotto forma di acquazzoni estivi di breve durata e forte intensità, mentre sono quasi del tutto assenti nelle zone desertiche.

 

 

grand canyon whatchover south rim - viaggio negli stati uniti - journey to the united states
Grand Canyon Whatchover South Rim - Arizona

Zona sud-orientale

Nella zona della costa sud-orientale, in particolare vicino Miami, il clima diventa di tipo subtropicale con temperature miti, anche se c’è molta umidità. Le estati sono calde e piovose e spesso alla fine dell’estate si verificano fenomeni temporaleschi ed uragani.

 

 

miami skyline florida - viaggio negli stati uniti - journey to the usa
Miami Skyline - Florida

Zona interna e costa orientale

Troviamo poi la zona interna degli Stati Uniti e la costa orientale, caratterizzata dal clima umido, soprattutto sulla costa, ed inverni freddi con precipitazioni nevose, in particolare nella zona degli altipiani e della Montagne Rocciose. La zona centrale ha solitamente estati calde verso Sud, mentre al nord le temperature sono più miti. Sulla costa atlantica, così come a Nord nella zona dei Grandi Laghi, il clima è di tipo continentale con estati calde ed inverni rigidi, con un alto tasso di umidità.

 

 

ponte id brooklyn new york - viaggio negli usa
Ponte di Brooklyn - New York

Alaska

L’Alaska, uno dei luoghi più freddi del pianeta, presenta un clima subpolare. Le zone settentrionali, nell’area della tundra, hanno inverni lunghi e gelidi con estati fresche e brevi. Qui il mare resta ghiacciato per mesi e le correnti provenienti dalla Siberia influenzano di molto le temperature. Procedendo verso Sud, il clima diventa meno freddo, con estati fresche dalle temperature medie di 10° C. In questa zona piove tutto l’anno, mentre più a Nord soltanto d’estate. A maggio, giugno e luglio nella zona del Circolo Polare Artico il sole non tramonta mai.

 

 

denali national park alaska - viaggio negli stati uniti
Denali National Park - Alaska

Hawaii

L’ultima zona è quella delle isole Hawaii, che presentano due stagioni climatiche: quella calda e secca che va da maggio ad ottobre e quella umida e relativamente fresca da novembre ad aprile. Le temperature sono abbastanza stabili tutto l’anno e sono influenzate dai venti Alisei che soffiano da Nord-est. Le zone sottovento tendono ad avere temperature leggermente più elevate rispetto a quelle sopravento. Nonostante le Hawaii si trovino nella fascia tropicale, non sono soggette, se non raramente, a cicloni ed uragani.

 

 

haiku stairs hawaii oahu - stairway to heaven
Haiku Stairs Oahu - Hawaii

Viaggio negli Stati Uniti: documenti necessari

Dall'Italia

E’ fondamentale un passaporto con data di scadenza successiva  alla data prevista per il rientro in Italia.

Per i soggiorni inferiori ai 90 giorni non è necessario un visto d’ingresso, potendo usufruire del Visa Waiver Program.

Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program) è necessario ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization), che ha durata 2 anni. E’ necessario inoltre possedere il biglietto del volo di ritorno.

Per maggiori informazioni ed aggiornamenti sugli Stati Uniti, invitiamo a consultare il sito della Farnesina:

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/stati-uniti-damerica.html

 

Puoi acquistare qui la guida completa degli Stati Uniti di Lonely Planet:

 

 

Ricordati di acquistare un'assicurazione di viaggio!

Goditi il tuo viaggio senza pensieri, la tua sicurezza è importante. Fai in modo che tutto proceda senza preoccupazioni.

Soprattutto se viaggi fuori dall’Europa, l’assicurazione è fondamentale!

 
Assicurazione di viaggio

Richiedi un preventivo gratuito per creare insieme il tuo Viaggio su misura negli Stati Uniti.

Adatteremo i tour, gli hotel, le escursioni ed i trasferimenti in base alle date, budget, alle tue preferenze e caratteristiche varie, aggiungendo eventuali tappe in altri Paesi.
Contattaci
 
0 0 vote
Article Rating

Related posts

Viaggio on the road a Bratislava: piccola capitale dell’Europa dell’Est con tanto da scoprire

Francesca

Ventotene: piccola perla del Tirreno

Francesco Palma

Esperienze emozionanti da provare

Francesca
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x