Cicer1Travel
Image default
Home » Elephant Nature Park
Avventura Consigli di Viaggio Diari di Viaggio Thailandia

Elephant Nature Park

Visitare l’Elephant Nature Park, è stata una delle più belle esperienze fatte durante il nostro viaggio in Thailandia. Il tour è stato prenotato direttamente con un’agenzia locale durante il nostro soggiorno a Chiang Mai e devo dire che, per quello che offriva, il prezzo era davvero ridicolo! In senso buono ovviamente.

La visita al santuario degli Elefanti era parte di un fantastico tour che includeva, oltre all’esperienza di cui parleremo in questo articolo, il rafting sull’impetuoso fiume Mae Tang, un lungo percorso di trekking nella giungla ed infine un tuffo per rinfrescarsi nelle cascate. Cosa si può desiderare di più?

 

 

Partenza da Chiang Mai in pullmino

Un pullmino ci è venuto a prendere alla nostra Guest House di Chiang Mai, la carinissima Yin Yang Guesthouse. Dopo circa un’ora di viaggio siamo arrivati nella provincia di Mae Hong Song, dove si trova l’Elephant Nature Park.

Durante il tragitto abbiamo fatto sosta presso un mercato ortofrutticolo per comprare il cibo da portare agli elefanti: banane e canne da zucchero.

Giunti al parco, c’era una simpaticissima guida ad attenderci, la quale ci ha introdotti al mondo di questi fantastici animali.

 

 

I santuari degli elefanti sono nati per proteggere questi animali dallo sfruttamento.

La Thailandia, e il Sud-Est asiatico in generale, hanno una storia di pratiche di sfruttamento di questi animali.

Essi vengono spesso usati come oggetti di scena per turisti, sono inoltre addobbati per essere cavalcati. Questo causa in loro tensioni fisiche non indifferenti e traumi psicologici, in quanto non è nella loro natura.

In questi santuari gli elefanti vengono salvati dallo sfruttamento, essendo reintrodotti nel loro ambiente naturale e protetti. Lo scopo è anche quello di introdurre i turisti al loro mondo ed educarli sulle conseguenze dello sfruttamento animale.

Il turista qui non è solo un visitatore: egli interagisce con gli elefanti, si adatta a loro ambiente, li nutre, li lava e gioca con loro, sempre rispettandoli ed evitando in ogni modo di spaventarli. Ogni elefante ha, inoltre, il suo caretaker, ossia una sorta di custode che se ne prende cura e si assicura che sia a suo agio.

 
Elefanti in riva al fiume all’Elephant Nature Park chiang mai - thailandia elefanti
Elefanti in riva al fiume all’Elephant Nature Park

Il pranzo degli elefanti

Entrati in contatto con queste bellissime creature, dopo che i caretaker si sono assicurati che non ci fosse alcuna sorta di ostilità nei nostri confronti, abbiamo iniziato a nutrirli con le banane e le canne da zucchero. Al primo impatto siamo stati tutti un po’ titubanti, poiché dovevamo praticamente infilargli la mano in bocca per nutrirli. Nessuno voleva rischiare di lasciarci una mano! Ma poi ci siamo resi conto che in realtà non c’era proprio nulla da temere e ci abbiamo preso gusto.

Eravamo tutti sbalorditi nel vedere quanto cibo veniva ingurgitato, ed infatti la nostra guida ci ha spiegato che essi possono mangiare fino a 150 kg di vegetali al giorno… che invidia!

Quando pensavamo che gli elefanti avessero mangiato a sufficienza, ci siamo raccolti intorno al tavolo ed abbiamo iniziato a preparare delle “palle di riso” speciali per nutrirli ancora e fargli ingoiare così una medicina naturale. E di nuovo ci siamo avvicinati per dare da mangiare agli elefanti, i quali sembravano essere riconoscenti ed in alcuni casi ci ringraziavano abbracciandoci con la proboscide.

 
elephant nature park chiang mai thailand - eating elephant
L’elefante ringrazia mentre lo nutro

Gli elefanti asiatici sono molto più piccoli di quelli africani e vivono fino all’età di 70 anni.

Essi si lasciano addomesticare facilmente e comunicano molto con i movimenti del corpo.

Ad esempio, quando muovono le orecchie e dondolano il corpo vuol dire che sono a loro agio ed hanno buone intenzioni.

Questi fantastici animali hanno una memoria incredibile e possono ricordarsi di una persona a distanza di anni. Perciò stai sempre bene attento a non farli arrabbiare, potrebbero legarsela al dito (nel loro caso forse alla proboscide) per moltissimo tempo!

Generalmente si tratta degli animali molto dolci, tuttavia i cuccioli non conoscono la propria forza e possono essere molto esuberanti. Per questo motivo, quando interagirai con loro bisogna prestare più attenzione.

 

 

elefante che gioca thailandia - elephant nature park chiang mai thailand
Elefante che gioca lanciando terra con la proboscide

Il bagno con gli elefanti

A questo punto ci hanno spiegato come creare le spugne che avremmo usato per lavare gli elefanti nel fiume.

 

 

elephant nature park chiang mai thailand - creazione spugne per lavare gli elefanti
Creazione delle spugne con cui fare il bagno agli elefanti

E’ stata un’esperienza indimenticabile fare il bagno nel fiume insieme a questi fantastici animali! Li sfregavamo con le spugne e loro ci ricambiavano schizzandoci l’acqua (e lasciando anche qualche altro regalino galleggiante…). Gli elefanti sono infatti amanti dell’acqua e si divertono un mondo ad aspirare l’acqua dalla proboscide e spruzzarsela addosso facendo la doccia anche a chi è intorno.

 
bagno con gli elefanti - elephant nature park chiang mai thailand - elephant sanctuary
bagno con gli elefanti nel fiume - elephant nature park chiang mai thailand

Dopo esserci asciugati ed aver coccolato ancora un po’ queste magnifiche creature, ci siamo accomodati a tavola. Ci hanno così servito il nostro pranzo vegetariano, molto saporito. Abbiamo concluso in questo modo la nostra fantastica avventura all’Elephant Nature Park.

Siamo così tornati al nostro pullmino, che ci ha trasportati alla seconda tappa del nostro tour: il fiume Mae Tang, dove un’altra bellissima avventura ci attendeva!

 

 

Il nostro consiglio

Durante questa avventura ti ritroverai infangato, sporco ed inzuppato dalla testa ai piedi, per cui il nostro consiglio è quello di indossare un costume sotto abiti leggeri e casual, niente che non si possa sporcare o rovinare. Consigliamo inoltre di indossare scarpe comode, soprattutto se poi hai prenotato il tour con l’esperienza del trekking inclusa. Le scarpe da ginnastica in quel caso fanno davvero la differenza.

Ma soprattutto, preparati a passare una giornata meravigliosa in compagnia di questi animali così affascinanti e ad imparare tanto sul loro mondo. Infine affronta l’esperienza con il tuo atteggiamento più positivo… Loro si ricorderanno di te!

 

 

Elefante che gioca schizzando acqua - elephant nature park chiang mai thailand
Elefante che gioca schizzando acqua
Cerca voli per la Thailandia

Vuoi rivivere anche tu questa fantastica avventura ed organizzare il tuo viaggio in Thailandia?

Contattaci
0 0 vote
Article Rating

Related posts

Thailandia: cosa fare e quando andare

cicer1travel

La moussaka: come prepararla secondo la ricetta originale greca

Francesca

Selinunte, il parco archeologico più grande d’Europa

Francesca
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x