Cicer1Travel
Image default
Home » Paestum: storia, mare e mozzarelle
Campania Consigli di Viaggio Diari di Viaggio Italia Storia e Cultura Sud Italia

Paestum: storia, mare e mozzarelle

Partiti da Berlino con l’auto, abbiamo fatto sosta tra le Dolomiti, dove abbiamo visitato il magnifico lago di Braies, come magari qualcuno di voi avrà già letto nel precedente diario di viaggio (per chi non l’avesse ancora fatto, può leggere qui). Ci siamo fermati così a dormire a Roma prima di arrivare ad Avellino, in Campania, dove ci saremmo fermati pochi giorni.

Questa stupenda regione, dove sono nata e cresciuta, offre così tante bellezze paesaggistiche e culturali che ancora, ogni volta che torno a casa, continuo a scoprirne di nuove. Visti i tempi ristretti della nostra discesa in Italia, stavolta purtroppo siamo riusciti a girare poco questa regione fantastica. Ho così approfittato per portare il mio partner ed il mio cagnolino Floki a visitare per la prima volta la zona di Paestum, dove io invece sono stata già tante volte.

 

 

Il Parco Archeologico

Localizzata in provincia di Salerno, nella Piana del Sele, Paestum era un’antica città della Magna Grecia.

Questa fu fondata intorno al VII secolo a.C. anche se era abitata fin dalla preistoria. Oltre ad essere una località balneare, con i suoi 12 km di spiaggia, questa cittadina del golfo di Salerno ospita un importante sito archeologico, scoperto più o meno contemporaneamente a Pompei ed Ercolano.

All’inizio del 1900  gli scavi portarono alla luce i primi templi dell’attuale parco archeologico, che costituisce una delle maggiori attrazioni turistiche della zona. Tuttavia è stato nel dopoguerra che sono stati rinvenuti la maggior parte dei resti.

La Basilica, nota come Tempio di Hera, il Tempio di Nettuno ed il Tempio di Cerere sono i luoghi di maggiore interesse del parco, circondato da una cinta muraria dal perimetro poligonale.

All’interno del parco si trova anche un museo che raccoglie un’importante collezione di reperti trovati nell’area intorno a Paestum.

Puoi controllare qui le diverse tariffe disponibili: https://www.paestumsites.it/info-news/orari-e-tariffe.

 

 

Paestum: storia, mare e mozzarelle, parco archeologico di paestum
Tempio di Cerere – Parco archeologico di Paestum
Paestum: storia, mare e mozzarelle - parco archeologico paestum - templi
Tempio di Nettuno e Tempio di Hera sullo sfondo – Paestum

Tramonto alla Baia di Trentova

Sul viale dei ricordi

Visitato il parco e scattata qualche foto ai bellissimi templi, siamo saliti in auto ed abbiamo guidato in direzione Agropoli. Questa è un’altra interessante località balneare poco distante da Paestum, dove passavo di solito le vacanze estive quando ero una bambina. Alloggiavo presso la Darsena, un Hotel molto carino direttamente sul mare. Ricordo con nostalgia le lunghe passeggiate in spiaggia e sul bel lungomare, le mangiate sul terrazzo della nostra camera con il rumore del mare in sottofondo. Ricordo inoltre la gioia ogni volta che visitavo il Castello Angioino Aragonese, con la sua vista mozzafiato dal promontorio di Agropoli.

Questa volta abbiamo proseguito oltre e siamo giunti fino alla Baia di Trentova, una delle spiagge più belle del Cilento, con le sue acque cristalline e le spiagge di sabbia fina. Le temperature primaverili non erano proprio ideali per una nuotata. E’ stato comunque piacevole passeggiare in spiaggia, bagnare i piedi nel mare e fare qualche foto della baia al calar del sole.

Al ritorno, siamo passati nuovamente davanti ai templi, illuminati ora dalla luce soffusa del tramonto che li rendeva ancora più spettacolari.

 

 

Paestum: storia, mare e mozzarelle - baia di trentova agropoli
Baia di Trentova - Agropoli
Paestum: storia, mare e mozzarelle - baia di trentova al tramonto con onda
Tramonto alla Baia di Trentova - Agropoli

Le gustosissime mozzarelle di bufala

L'indomani mattina siamo partiti per la Sicilia, la nostra prossima tappa del tour d'Italia.

Prima di imboccare la Salerno-Reggio Calabria, non poteva mancare una sosta per noi d’obbligo nella zona di Capaccio: la tenuta Vannulo. Si tratta di un caseificio famoso per i prodotti a base di latte di bufala, in particolare le mozzarelle ed i bocconcini. Per noi sono i più buoni in assoluto! Nella tenuta, puoi vedere le bufale pascolare libere nei campi ed immergerti nel loro habitat naturale.

Le mozzarelle vengono preparate davanti ai clienti nel momento in cui vengono ordinate, ti lascio dunque immaginare la freschezza e bontà!

La zona tra Battipaglia e Paestum è strapiena di caseifici di questo tipo e tutti vendono prodotti di ottima qualità. Tuttavia,  il gusto che troviamo da Vannulo è, a parer mio, insuperabile.

Se capiti da queste parti in estate, consiglio di prenotare l’ordine telefonicamente se non vuoi rischiare di non trovare più mozzarelle.

 

 

Paestum: storia, mare e mozzarelle - tenuta vannulo bufale
Vannulo, Capaccio-Paestum
Paestum: storia, mare e mozzarelle - tenuta vannulo capaccio
Bocconcini di bufala da Vannulo, Capaccio-Paestum

In direzione Sicilia

Abbiamo così gustato i nostri bocconcini mentre osservavamo le bufale pascolare (e mentre il piccolo Floki abbaiava perché voleva giocare con loro…) e siamo ripartiti per la bella Sicilia.

Avevamo in mente di fare qualche sosta lungo la Calabria, tuttavia non ci siamo riusciti a causa del maltempo, che come sempre ci perseguita.

Magari sarà per il ritorno!

 

 

Paestum: storia, mare e mozzarelle - tenuta vannulo capaccio - traghetto stretto di messina
Cerca voli per la Campania
Cerca traghetti per la Campania

Ti piacerebbe visitare questi luoghi e rivivere le nostre emozioni?

Contattaci
0 0 vote
Article Rating

Related posts

Vacanza gratis sulle Dolomiti? Ecco come!

Francesca

Elephant Nature Park

Francesca

Il giro del mondo in 56 giorni

Francesca
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x